Domande?
Contattaci al numero verde:
800-16-85-35,
dall'estero:
+39 347 4717 348

L'invitato di matrimonio perfetto: a scuola di bon ton da Simona Rossi

invitati bon tonUna nuova pillola di bon ton dalla nostra amica wedding planner Simona Rossi. Oggi parliamo di come essere dei perfetti invitati di matrimonio!

Quando si riceve l’invito ad un matrimonio, dopo il primo momento di gioia iniziale per la bella notizia, balenano subito alla mente i primi pensieri: Cosa indossare quel giorno? Sarò abbastanza elegante? Sarà una cerimonia troppo formale? E se faccio qualche brutta figura?

Niente paura! Oggi per voi qualche piccolo consiglio di galateo su cosa indossare e come comportarsi ad un matrimonio. Ecco quindi 10 piccole ma semplici regole di bon ton che eviteranno qualsiasi tipo di gaffe e ci renderanno un invitato perfetto!

  1. Rispondere in tempo all’invito ricevuto.

Ricordiamo sempre di dare la conferma agli sposi, in merito alla nostra presenza o meno, almeno venti giorni prima. Accertiamoci inoltre se la presenza dei bambini sia contemplata o meno e, se possibile, meglio lasciare a casa i bambini, soprattutto se molto piccoli.

  1. Fare un regalo è d’obbligo

Quando si riceve l’invito al ricevimento bisogna sempre fare un regalo agli sposi. In tal caso, se è presente una lista nozze atteniamoci a quanto indicato ed evitiamo di fare regali fuori lista che possano risultare poco graditi. Il regalo non andrà mai consegnato il giorno stesso del matrimonio ma sempre alcuni giorni prima e sempre accompagnato da un biglietto d’auguri.

  1. Mai vestirsi né di nero né di bianco

Il galateo è molto chiaro a riguardo: di bianco si veste solo la sposa! Anche il nero è un colore bandito per i matrimoni (non siamo mica ad un funerale!). Meglio evitare anche il rosso o qualsiasi colore troppo acceso. La regola da seguire per l’abbigliamento sarà quindi: “mai indossare qualcosa che possa distogliere l’attenzione dalla sposa”, unica e sola protagonista di quel giorno (insieme allo sposo ovviamente!). I colori perfetti da indossare ad un matrimonio saranno allora i colori pastello e tutti i colori sobri. Le calze andrebbero sempre indossate, anche nelle stagioni più calde, soprattutto se si indossa un decolleté molto elegante.

  1. Attenzione alle lunghezze, alle scollature e agli accessori!

No alle minigonne e spacchi vertiginosi e no all’ abito lungo in pieno giorno. In chiesa le spalle andranno sempre coperte con apposite stole o giacche e le scollature degli abiti non dovranno mai essere eccessive. Gli occhiali da sole in chiesa sono ovviamente banditi e i telefonini andranno sempre spenti. Meglio inoltre evitare di esagerare con i gioielli, strass e trucco eccessivo!

  1. Arrivare puntuali alla cerimonia

Arrivate sempre con almeno venti minuti di anticipo alla cerimonia ed aspettate l’arrivo della sposa sempre all’interno della chiesa o del luogo dove si terrà la funzione accomodandovi al vostro posto.

Gli invitati da parte della sposa andranno a sedersi sul lato sinistro mentre quelli dello sposo sul lato destro. I posti nelle prime file dovranno essere riservati ai genitori o parenti più stretti.

  1. L’uscita dalla chiesa

L’uscita dalla chiesa dovrebbe avvenire in modo discreto e il più ordinato possibile. Non trattenersi in chiesa per fare gli auguri agli sposi, meglio aspettare l’uscita e congratularsi con loro all’esterno.

  1. Non esagerare con il lancio del riso

Lanciare il riso agli sposi alla fine della cerimonia è simbolo di buon augurio e fertilità ed è anche un momento di gioia e d’allegria. Meglio quindi non rovinare questo momento con una gara esagerata di lancio del riso mirata a colpire il viso dei poveri sposi. Eleganza e bon ton anche in questo caso!

  1. No alle lamentale

Evitate ogni tipo di lamentela e paragone con un altro matrimonio. Se la pasta è scotta o la carne è cruda non è assolutamente carino farlo presente agli sposi e rovinare la loro festa. Inoltre mai e poi mai chiedere di cambiare il posto a sedere che vi è stato assegnato!

  1. Non alzare troppo il gomito

Niente di peggio e di più imbarazzante di un invitato ubriaco che inizia a cantare a squarciagola o a ballare sui tavoli! Divertirsi sì ma senza mai esagerare o perdere il controllo. Siamo pur sempre ad un matrimonio e non in discoteca!

10.Salutare gli sposi a tempo dovuto

Il momento del congedo e dei saluti è in realtà uno dei momenti più stressanti per gli sposi, stanchi e sfiniti dopo una lunga giornata. Cerchiamo quindi di rendere questo momento il più sereno possibile per loro innanzitutto non andando mai via prima del taglio della torta (non è assolutamente un gesto carino) e soprattutto mai salutare gli sposi interrompendoli mentre stanno ancora tagliando la torta o facendo delle foto. Ricordiamo inoltre, durante i saluti, di ringraziarli sempre e complimentarci con loro!

Ultima nota personale: divertitevi sempre, siate spontanei e naturali e godetevi il bellissimo giorno del matrimonio!


Lascia un Commento