Domande?
Contattaci al numero verde:
800-16-85-35,
dall'estero:
+39 347 4717 348

Cosa serve per sposarsi a Las Vegas?

Vi è mai capitato di incontrare una persona ed innamorarvene talmente tanto da desiderare di sposarla il giorno dopo? Bè, razionalmente credo che scene del genere appartengano solo ai film, eppure, così non fosse, nella vita reale quest'esigenza potrebbe essere comunque soddisfatta in modo semplice e celere. Come? ovviamente sposandosi a Las Vegas. I matrimoni a Las Vegas sono ormai “storia vecchia”, conosciuta in tutto il mondo, dal momento che proprio la possibilità di sposarsi civilmente e con poche pratiche burocratiche da sbrigare rappresenta uno degli aspetti più “bizzarri” e controversi di quella pazza, inimitabile città del Nevada.

Proprio perchè stiamo parlando di una “prassi” che in Italia (ed in generale in Europa) è assolutamente inimmaginabile per usi, costumi e tradizioni (tra cui quelle squisitamente religiose), la possibilità di sposarsi a Las Vegas risulta essere tra le più discusse, soprattutto quando ci si interroga sull'effettiva validità del matrimonio anche fuori da Las Vegas. La domanda è: i matrimoni sono validi anche in Italia?

Proprio perchè argomento discusso, a tal proposito se ne dicono e se ne son dette tante: secondo qualcuno non bisogna sentirsi “accasati” anche in Italia, secondo altri invece il matrimonio a Las Vegas è legalmente riconosciuto tra i confini nazionali. E allora, per cercare di fare chiarezza sulla questione, partiamo “da zero” e vediamo brevemente di rispondere a questa domanda da “ un milione di dollari” (ovviamente senza alcuna pretesa di sostituirmi a chi, di competenza, si occupa di simili questioni).

Innanzitutto, per sposarsi a Las Vegas, il momento più difficoltoso sarà forse quello di acquistare un biglietto aereo per recarsi dall'altra parte del mondo. Fatto questo, giunti a Las Vegas bisognerà solo compilare gli appositi  documenti, prenotare il luogo del matrimonio e gestire la cerimonia. Insomma, un vero giochi da ragazzi, senza contare che, più che cerimonia, il vostro potrebbe essere un vero evento: si pensi che ci sono apposite agenzie che organizzano i matrimoni con i vari pacchetti a seconda di quanto si è decisi a sborsare per ogni evento: si va da quelli semplicissimi con vestito, cerimonia e foto a quelli con volo, albergo, vestiti, catering, fiori ecc. Si possono scegliere poi le varie ambientazioni dei matrimoni, magari prendendo spunto dal proprio film preferito.

Per quanto concerne le (poche) pratiche burocratiche da sbrigare una volta giunti a Las Vegas, occorrerà semplicemente recarsi al comune (il marriage licence bureau nella county court house)e farsi fare la licenza matrimoniale ,che si ottiene compilando allo sportello dedicato un modulo sotto forma di autodichiarazione (su questioni come la separazione dei beni, ad esempio).

Compilati tutti i documenti più utili al caso, prenotata la cappella (o qualunque altro luogo del matrimonio con apposito pacchetto) ed effettuati i dovuti pagamenti (le cerimonie più economiche sono fattibili anche con 100-150 $), non vi resterà che pronunciare il fatidico “si”, con le cerimonie  vere e proprie che solitamente durano pochi minuti e sono effettuabili 24 h su 24. What else?

Bene, chiarito come effettivamente ci si possa sposare a Las Vegas, ecco che bisogna capire: in Italia è valido il matrimonio celebrato a Las Vegas? Tecnicamente la risposta è si. Proprio perchè siamo in Italia, non sono mancati pareri discordanti al riguardo (tra gli amici al bar, ma anche tra giuristi e simili), ma pare abbastanza sicuro che, gli italiani che si sposano a Las Vegas, sono da considerarsi sposati anche tra le “mura” nazionali. In particolare a rispondere al quesito è stato un avvocato, che ha affermato :” Il matrimonio a Las Vegas, trascritto o no in Italia, è perfettamente valido per l'Italia. Pertanto non può celebrare un altro matrimonio in Italia, a meno che, dopo il matrimonio civile a Las Vegas, non volesse fare un matrimonio religioso in Italia. Non si tratterebbe di un matrimonio concordatario per l'insuperabile ragione che Lei sarebbe già sposata,sarebbe un matrimonio solo religioso. Il matrimonio celebrato a Las Vegas senza la preventiva scelta del regime di separazione dei beni, che dovrebbe essere fatta prima del matrimonio al Consolato italiano, sarebbe un matrimonio civile con comunione dei beni."

Dunque, ricapitolando, chi si sposa a Las Vegas, in Italia non potrà ricelebrare un altro matrimonio civile (come, di fatto, risulta essere quello americano), ma potrà invece risposarsi “tradizionalmente” in Chiesa. Sperando sia tutto chiaro, non mi resta che lasciarvi con tutte le indicazioni necessarie per poter trascrivere il matrimonio in Italia (secondo la normativa in vigore a febbraio 2013). Siete sicuri di non voler fare una pazzia?

COME TRASCRIVERE UN MATRIMONIO CELEBRATO A LAS VEGAS?

N.B.: I due punti con l'asterisco *1 e *5 sono gli unici documenti che occorre procurare dall’Italia. Gli altri sono da richiedere ai vari uffici di Las Vegas e Carson City.

Per la trascrizione occorre presentare:

* 1) Modulo Richiesta Trascrizione in Italia di matrimonio avvenuto all'estero, debitamente compilato

2) Copia integrale ("Long Form") autenticata del Certificato di Matrimonio

3) Copia integrale (“Long Form”) autenticata della Licenza di Matrimonio per i matrimoni celebrati in Nevada.

4) "APOSTILLE" (POSTILLA: Dichiarazione di validità internazionale) rilasciata dal "Segretario di Stato del Nevada", a Carson City, capitale del Nevada.

*5) Certificati di Cittadinanza e Residenza, rilasciati dal Comune.

IN BASE A NUOVE DISPOSIZIONI GLI SPOSI ITALIANI DOVRANNO PRESENTARE:

- Autocertificazioni, sia per la Residenza che per la Cittadinanza

- Fotocopie di passaporti validi (solo le 2 prime pagine con foto e dati principali, stampate su una sola pagina)

Il Consolato richiede che tutti i documenti di cui ai punti 2), 3) e 4) siano tradotti in italiano da traduttore approvato dal Consolato o da traduttore professionale e certificate.

Lascia un Commento